Il blitz

Impianto per lavorazione inerti e una cava sequestrati nel Catanzarese: erano abusivi

I sigilli hanno interessato un’area di cava di circa 4.500 metri quadri, nonché i mezzi meccanici utilizzati per l’estrazione e il trasporto del materiale

28
5 febbraio 2022
11:29

Un impianto per la lavorazione di inerti con annessa una cava sono stati sequestrati, perché completamente abusivi, nel corso di un controllo effettuato dai carabinieri forestali di Davoli. L’operazione è stata portata a termine nel comune di Badolato, nel Catanzarese, in zona sottoposta a vincolo idrogeologico e paesaggistico ambientale. 

Il sequestro ha riguardato le aree interessate dalle attività estrattive, per una superficie complessiva di 3.500 metri quadri, quella di ubicazione dell’impianto di lavorazioni di inerti, pari ad una superficie di 4.500 metri quadri, gli accumuli di materiale inerti presenti, stimati in 5.000-6.000 metri cubi, nonché i mezzi meccanici utilizzati per l’estrazione e il trasporto del materiale.


Nell’ambito dell’operazione coordinata dalla Procura della Repubblica di Catanzaro, è stato anche contestato un processo verbale amministrativo per la violazione delle norme in materia di vincolo idrogeologico.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top