Imprenditore morto di meningite, il Dg dell'Asp di Catanzaro: «Nessun allarme»

Dopo la morte del cinquantenne di Lamezia, deceduto a causa di un infezione da meningococco, il Direttore generale rassicura: «Attivata la profilassi antibiotica per tutte le persone venute a contatto con il paziente»

30 gennaio 2017
14:36

«Al momento non c'è alcun allarme. Il numero di casi di infezione da meningococco registrati nella provincia di Catanzaro, ed in generale in tutta la Calabria, rientra assolutamente nella media annuale nazionale».

 

Vibo, muore di meningite imprenditore di Lamezia


A dichiararlo il direttore generale dell'Asp di Catanzaro, Giuseppe Perri, in relazione alla morte per meningococco nell'ospedale di Vibo Valentia dell'imprenditore di Lamezia che era stato ricoverato in un primo tempo nel reparto di rianimazione. Perri ha assicurato che «subito dopo che é stata riscontrata la presenza del virus, è stata attivata la profilassi antibiotica per tutte le persone venute a contatto con il paziente, compresi i medici».

 

Presunto caso di meningite a Lamezia: «Vittima della scellerata riorganizzazione voluta da Scura»

 

Il Dg ha anche sottolineato che «per venire incontro alle richieste dei cittadini, il centro vaccini dell'Asp di Catanzaro effettua, ormai da diversi giorni, due sedute straordinarie di pomeriggio, il martedì e il giovedì».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio