In manette tre presunti estorsori del reggino, avrebbero imposto la vigilanza abusiva dei terreni della Piana di Gioia

Sono accusate di estorsione aggravata ai danni di alcuni proprietari terrieri della Piana di Gioia Tauro le tre persone arrestate dalla squadra mobile di Reggio Calabria

16 ottobre 2014
00:00

REGGIO CALABRIA - Avrebbero imposto la vigilanza abusiva dei terreni della Piana di Gioia Tauro. Gli stessi titolari dei fondi, secondo l'accusa, sarebbero stati costretti a versare ingenti somme di denaro quale condizione per porre fine agli episodi di danneggiamento e di furto nelle loro proprietà.  A mettere fine alla lunga serie di vessazioni ci ha pensato la Squadra mobile di Reggio Calabria che ha arrestato tre persone accusate di estorsione aggravata. L'indagine che ha portato ai tre arresti è stata coordinata dalla Procura antimafia di Reggio Calabria. Gli arresti sono stati effettuati in esecuzione di ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip su richiesta della Dda. (ci)

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top