In prima linea contro il Covid, al Gran Premio di Monza c'è anche la Calabria

Tra i 250 operatori sanitari invitati sulle tribune ad assistere alla gara di Formula 1, c'era pure un'infermiera dell'ospedale Pugliese di Catanzaro a rappresentare la regione 

203
di Luana  Costa
7 settembre 2020
14:59
Teresa Zinzi, infermiera dell’ospedale Pugliese di Catanzaro
Teresa Zinzi, infermiera dell’ospedale Pugliese di Catanzaro

Un tributo per ringraziare tutti coloro che, nelle trincee degli ospedali, hanno combattuto in prima linea durante l'emergenza Covid. Al Gran Premio di Formula 1 a Monza non c'erano tifosi ma tanti operatori sanitari e personale della Protezione civile provenienti da tutto lo Stivale. L'iniziativa voluta e patrocinata dall'Automobile Club d'Italia rappresenta un segnale del mutamento in atto. La competizione che si è svolta a porte chiuse, in rispetto delle norme anti-contagio, ha però visto la partecipazione di 250 persone tra medici e sanitari rappresentanti di tutte le regioni italiane.

 


A rappresentare la Calabria nella lotta contro il Covid c'era Patrizia Teresa Zinzi, infermiera professionale in forza all'unità operativa di Malattie Infettive dell'azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro. La sanitaria selezionata dal primario, Lucio Cosco, e su indicazione del delegato della Regione per l'emergenza Covid, Antonio Belcastro, ha assistito alla competizione automobilistica.  

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio