La Calabria brucia

Incendi nel Catanzarese, paura a Tiriolo: le fiamme raggiungono le abitazioni - LIVE

VIDEO | A Catanzaro va a fuoco la pineta di Siano. Ingenti i danni dopo i roghi che si sono sviluppati anche a Simeri Crichi, Borgia e Zagarise. In tutta la Calabria vigili del fuoco impegnati su 46 fronti

602
di Redazione
11 agosto 2021
11:18

Non solo Aspromonte e Sila, è allerta incendi anche nel Catanzarese. A Tiriolo, più precisamente nella frazione Pratora, un rogo di vaste proporzioni è divampato nella notte arrivando a lambire anche le abitazioni. Impegnati nelle operazioni di spegnimento i vigili del fuoco e l’associazione Diavoli rossi. Intervenuto anche un elicottero.


A Simeri Crichi le fiamme hanno distrutto un fienile. Andate in fumo decine di balle di fieno, mentre fortunatamente sono stati messi in salvo animali e automezzi agricoli. Roghi anche sulla strada provinciale 34 verso Gimigliano.

A Catanzaro va a fuoco la pineta di Siano

A Catanzaro città un primo incendio ha seriamente compromesso la zona adiacente il Parco della biodiversità e quando tutto sembrava sotto controllo, un nuovo rogo si è sviluppato, durante la scorsa notte, nella pineta di Siano, altro polmone verde della città. Da qui, la chiusura al traffico questa mattina della strada provinciale 18 che lambisce il parco di Siano. Sul posto la polizia ha deviato le auto in transito perché l'incendio ha raggiunto la sede stradale.

Da due giorni le squadre dei vigili del fuoco del comando provinciale di Catanzaro sono al lavoro senza riuscire però ad avere ragione sulle fiamme. Il fumo nero ha avvolto sin dalla mattina come una coltre nera la città. Il sindaco Sergio Abramo ha lanciato un appello «a tutti i cittadini che dovessero scorgere dei roghi o notare dei comportamenti sospetti, di segnalarlo immediatamente alle autorità competenti. Mi è stato confermato dai Vigili del fuoco che gli incendi, in corso nel nostro territorio in queste ore, sono, in gran parte, di natura dolosa. Non posso che esprimere la mia ferma condanna – ha aggiunto - rispetto alle azioni di delinquenti che causano un grave danno al patrimonio boschivo e, per giunta, restano anche impuniti per l'impossibilità di essere individuati dalle forze dell'ordine».

Danni a Borgia e Zagarise

Nella provincia catanzarese sono ingenti i danni dopo i roghi che si sono verificati anche a Borgia, Zagarise e in diversi altri territori. Il sindaco di Zagarise, Domenico Gallelli, ha sottolineato dopo le fiamme che si sono sviluppate ieri che «ancora una volta un incendio doloso appiccato in più parti sta interessando il nostro paese, in particolare la zona di Campanaro. Il sistema regionale non può fare affidamento solo sui volontari – ha aggiunto -servono squadre giovani e formate altrimenti perderemo tutto il nostro patrimonio boschivo».

In tutta la Calabria 46 i roghi attivi

Dal 1 luglio ad oggi sono oltre 4500 gli interventi espletati dai vigili del fuoco in Calabria per i soli incendi boschivi e di vegetazione, che in molti casi sono arrivati a lambire abitazioni e strutture di ogni genere. In questo momento sono 46 gli interventi in atto per incendi boschivi in tutta la Calabria.

Attualmente tra le numerose criticità si segnalano:

nel Catanzarese Settingiano, Catanzaro (Pineta in loc. Siano), Decollatura, Gagliato, Borgia, Isca sullo Ionio;
nel Crotonese Mesoraca;
nel Cosentino Belvedere marittimo, Paola, Pietrafitta;
nel Reggino Reggio Calabria (Santa Domenica), Ardore, Grotteria, Calanna, San Roberto, Cittanova, San Luca;
nel Vibonese Pizzo-Sant'Onofrio.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top