Incendiata scuola nel reggino, Oliverio: ‘Atto vile che offende la società calabrese’

È successo nella tarda serata di ieri a San Procopio. I danni sono ingenti: in fiamme la zona centrale dell’androne. Il presidente della Regione Oliverio: ‘Non possiamo fare passare sotto silenzio questo ed altri attentati contro Istituzioni ed amministratori pubblici. La Calabria deve difendere le ragioni della democrazia’

di Redazione
11 dicembre 2015
16:20

Sono entrati nell’istituto forzando una porta posta sul retro ed hanno appiccato le fiamme nella zona centrale dell’androne utilizzando sedie, banchi e leggii. È successo ieri a San Procopio, nel reggino, dove malviventi hanno dato fuoco alla scuola elementare del paese, sede anche della Biblioteca Comunale, dell’asilo e di una scuola ad indirizzo musicale per bambini.

 


I danni dell’incendio, che ha provocato anche il crollo del controsoffitto, sono ingenti.


Oliverio: “Atto vile, difendere le ragioni della democrazia” - “L’incendio della biblioteca annessa alla scuola del Comune di San Procopio è un atto vile che offende la comunità locale e la società civile calabrese. Esprimo la piena solidarietà della Giunta regionale e mia personale al Sindaco Eduardo Lamberti Castronovo ed ai cittadini del paese pianigiano.

 

Non possiamo fare passare sotto silenzio questo ed altri attentati contro Istituzioni ed amministratori pubblici – afferma Oliverio - sia che si tratti di tentativi di intimidazione mafiosa che di episodi di violenza comune. La Calabria deve difendere le ragioni della democrazia, della convivenza civile, della crescita culturale delle proprie comunità.

 

La Giunta regionale, - conclude - si farà promotrice di ogni azione utile perché si proceda all’immediato ripristino della biblioteca comunale e delle attività annesse”.

COMMENTI
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top