Calabria in fiamme

Incendio nei pressi del carcere di Catanzaro, i sindacati: «Agenti tornati dalle ferie per evitare il peggio»

Gli esponenti di Fp Cgil: «Grazie al loro lavoro i 600 reclusi della Casa circondariale sono stati messi in sicurezza»

8
di Redazione
13 agosto 2021
12:13

«Le fiamme di questi giorni hanno interessato la città di Catanzaro, distruggendo la Pineta di Siano e sfiorando l'istituto Penitenziario di Catanzaro. E solo grazie all'intervento degli agenti penitenziari in servizio e di chi è rientrato dalle ferie è stato possibile evitare il peggio, mettendo in sicurezza i 600 reclusi della Casa Circondariale invasa da fumi di combustione, gestendo e dirottando i detenuti in aree meno coinvolte». È il quadro delineato dal segretario generale della Fp Cgil Area Vasta Cz Kr Vv, Francesco Grillo, e il coordinatore Giustizia Fp Cgil Area Vasta Cz Kr VV,  Sergio Rotella nell’evidenziare il lavoro degli operatori negli ultimi giorni.

«Non possiamo che esprimere grande soddisfazione per il grande senso di responsabilità e attaccamento al dovere degli agenti penitenziari di Catanzaro», aggiungono gli esponenti della sigla sindacale. Ad oggi, si fa ancora rilevare «riscontriamo enormi disagi organizzativi dovuti all'assenza di funzionali opere di prevenzione sul territorio», hanno infine concluso.   


guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top