Magistrato arrestato, nell’inchiesta coinvolto anche Lorenzo Catizone

In passato si era già guadagnato la ribalta mediatica quando fu assunto come collaboratore dall’allora presidente della Provincia Mario Oliverio che poi lo portò con sé alla Regione

80
di Salvatore Bruno
15 gennaio 2020
16:19

Nell’inchiesta Genesi condotta dalla Dda di Catanzaro e che ha portato all’arresto, tra gli altri, del giudice Marco Petrini, risultano indagati anche la mamma e il fratello dell’ex sindaco di Cosenza Eva Catizone. Si tratta di Virginia Caruso, 81 anni, e di Lorenzo Catizone, 53 anni.

 

Il concorso chiacchierato dell’avvocato

Lorenzo Catizone, peraltro già in passato si era guadagnato la ribalta mediatica, sia pure per motivi non connessi alla cronaca giudiziaria. Assunto come collaboratore esterno da Mario Oliverio quando questi era presidente della Provincia di Cosenza, era risultato primo in graduatoria in un concorso pubblico bandito proprio dalla Provincia nel 2004, subito dopo l’elezione dello stesso Oliverio, e poi espletato nel settembre 2010, da una dozzina di partecipanti convocati per la prova in pieno periodo ferragostano.

 

Su ricorso di un’altra partecipante però, si scoprì che l’elaborato scritto presentato da Lorenzo Catizone era pieno di errori di grammatica e di ortografia per cui la prova venne annullata. La collaborazione tra Catizone e Oliverio è poi proseguita a suon di incarichi, anche alla Regione, dove l’avvocato è entrato subito a far parte del Gabinetto dell’Ufficio di Presidenza.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio