La difesa

Inchiesta Planning, Ciccio Cozza: «Estraneo a ogni reato che mi è stato contestato»

Le dichiarazione dell'ex capitano della Reggina difeso dagli avvocati Celestina Marino e Giuseppe Mazza: «Fiducia nella magistratura alla quale chiedo solo di fare al più presto chiarezza sulla mia posizione»

58
di Redazione
28 luglio 2022
07:37

Dopo la notizia sulle indagini dell'operazione Planning, che vedono coinvolto anche l'ex giocatore della Reggina Ciccio Cozza, nei confronti del quale la Dda  di Reggio Calabria ipotizza a suo carico il reato di associazione per delinquere, aggravata dal favoreggiamento alla criminalità organizzata, è arrivata al nostro network una nota a firma dei legali dell'attuale allenatore del San Luca. 

«In merito ala notizia apparsa sulla Vostra testata giornalistica - scrivono Celestina Marino e Giuseppe Mazza - ovvero come notizia resa al Tg, il signor Francesco Cozza, indagato nel procedimento denominato Planning dichiara: «Mi ritengo, in coscienza, estraneo a ogni reato che mi è stato contestato».


«Sono e resto sereno - si legge -, perché ho sempre improntato il mio vissuto nel segno dell’onestà e della legalità. Per quanto riguarda il procedimento giudiziario, che mi è stato notificato nella giornata di ieri, posso solo dire che ciò non intacca la mia fiducia nella magistratura alla quale chiedo solo di fare al più presto chiarezza sulla mia posizione sia nell’interesse della giustizia che della mia onorabilità».

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top