Umiliato e percosso: incubo per un giovane di Marcellina - VIDEO

Raccapricciante aggressione a Santa Maria del Cedro ai danni di un 23enne caricato in auto, colpito a calci e pugni e poi costretto a camminare a quattro zampe con una cintura stretta al collo

210
di Salvatore Bruno
15 aprile 2018
13:48
foto di repertorio
foto di repertorio

Stava andando in chiesa per la messa domenicale, ma lungo il marciapiede due balordi lo hanno intercettato e caricato in auto a furia di schiaffi e calci. E’ cominciato così l’incubo per un 23enne di Marcellina, frazione di Santa Maria del Cedro, sequestrato per quattro ore e costretto a subire le angherie dei suoi aguzzini, due cugini di 45 e 26 anni, finiti agli arresti domiciliari.

 


L’episodio risale allo scorso 18 marzo. Il malcapitato è stato prima portato in spiaggia dove sarebbe stato malmenato, poi nella piazza principale di del paese. E qui la vicenda ha assunto contorni raccapriccianti. Uno dei due aggressori si sarebbe tolto la cinta dai pantaloni e l'avrebbe legata al collo del ragazzo imponendogli di camminare a quattro zampe davanti ad alcune persone che hanno assistito incredule allo squallido spettacolo.

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio