Sicurezza

Intimidazione a Callipo, in campo 20 milioni per la videosorveglianza delle aree industriali calabresi

L’ufficio del commissario per la Zes Calabria: «L’iter in fase di aggiudicazione». Proprio nei giorni scorsi l'imprenditore aveva lamentato il mancato funzionamento delle videocamere nell'area in cui è situata la propria azienda

35
di Redazione
16 gennaio 2024
12:52

L'ufficio del commissario per la Zes Calabria, pur non avendo competenza in materia, ha bandito una gara dell'importo di 20 milioni di euro finalizzata all'installazione di sistemi di videosorveglianza nelle aree industriali calabresi. La notizia viene diffusa dalle agenzie dopo la denuncia dell’imprenditore vibonese Pippo Callipo, a seguito  dell’intimidazione subita dalla sua azienda.

Leggi anche

Più dettagliatamente, Callipo, attivo nel settore agroalimentare, aveva lamentato il mancato funzionamento delle videocamere installate nell'area di San Pietro Lametino (Cz), dove ignoti hanno sparato colpi di pistola contro un deposito dell’impianto specializzato nella lavorazione del tonno. La competenza sui sistemi di sicurezza è del Corap, l'ente regionale preposto alla gestione delle aree industriali. «Ciononostante - si fa sapere - sfruttando i fondi del Pon Sicurezza, alcuni mesi addietro è stata bandita una gara per la video sorveglianza che è in fase di aggiudicazione».


GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all news Guarda lo streaming di LaC Tv Ascola LaC Radio
top