«L’Asp di Vibo non ci dice quanti positivi al Covid abbiamo», e a Sant'Onofrio scatta il tracciamento fai da te

Il sindaco Antonino Pezzo denuncia le difficoltà nel processare tempestivamente i tamponi e avere quindi comunicazioni relative ai contagi. E invita i cittadini a sottoporsi ai test antigenici

32
di Redazione
17 dicembre 2021
14:54

Preoccupa la situazione epidemiologica a Sant’Onofrio. Tanto da indurre il sindaco Antonino Pezzo a divulgare un avviso alla cittadinanza nel quale informa di essersi recato negli uffici dell’Asp per segnalare le difficoltà a processare tempestivamente i casi di positività. Ad oggi a Sant’Onofrio risultano solo 6 positivi al Covid, mentre al test antigenico effettuato in farmacia sarebbero oltre 20 i positivi da confermare con il test molecolare per attivare tracciamento e quarantena.

Asp di Vibo Valentia in ritardo

«Nonostante le tante voci sulla positività di alcuni nostri concittadini – scrive il sindaco – l’Asp non ha comunicato nessuna disposizione di quarantena al Comune generando così forti difficoltà ad assumere i relativi provvedimenti. Ci hanno assicurato altresì che nel più breve tempo possibile questi dati ci verranno forniti». Il primo cittadino del centro alle porte di Vibo Valentia invita la comunità a non farsi prendere dal panico, «monitoreremo – prosegue – costantemente e con attenzione la situazione».
Per evitare la possibile diffusione del virus il sindaco «raccomanda di sottoporsi al tampone rapido qualora ci fosse il dubbio di essere stato a contatto con qualche soggetto risultato positivo. Di comunicare a tutti i soggetti con i quali si è avuto un contatto eventuale positività invitando gli stessi a sottoporsi al test rapido e in caso di test risultato positivo, sottoporsi alla misura della quarantena cautelativa in attesa che l’Asp effettui il tampone molecolare».


Il tracciamento fai da te

Una sorta di tracciamento fai da te quello suggerito dal primo cittadino per sopperire ai ritardi dell’Asp. Nella lettera inviata alla cittadinanza consiglia altresì di «sospendere qualsiasi attività di tipo sociale e sportiva se non strettamente necessaria, evitare assembramenti in luoghi chiusi e aperti, indossare sempre la mascherina sia al chiuso che all’aperto e igienizzare spesso le mani». Qualora si ravvisasse la necessità o il bisogno di assistenza e di generi alimentari il sindaco ricorda che sono attivi i numeri 0963 262088 oppure il numero WhatsApp 375 7390404.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top