Il caso

La baby sitter fake, lo spettro del pedofilo sui gruppi Facebook di Cosenza

Offre lavoro e chiede foto private con nome femminile e immagine rassicurante. Attira le mamme ma poi chiede scatti familiari cercando informazioni intime

6
di Alessia Principe
3 maggio 2022
10:39

Crea profili finti sui social e attira mamme con la promessa di un lavoro e poi cerca di strappare informazioni molto private. Da qualche settimana nei gruppi Facebook di compravendita di usato e di mamme c’è qualche profilo fake (probabilmente è la stessa persona) che sta attirando molto l’attenzione (e la preoccupazione) di donne in cerca di un’occupazione.

Un utente, con un nome femminile e una foto rassicurante come profilo, dice di cercare una baby sitter a 800 euro al mese a Cosenza. Fin qui nulla di strano. Ma appena qualcuna risponde in privato iniziano a fioccare domande tutt’altro che ortodosse.


Una mamma (ma sono diverse le segnalazioni) racconta, sempre sui social, la sua esperienza. Dice di aver contattato in privato la potenziale datrice di lavoro che ha subito chiesto l’invio di fotografie dei suoi figli per accertarsi dell’«autenticità del contatto»
Continua a leggere su Cosenzachannel.it

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top