Il caso

La morte di un 50enne del Cosentino finisce in Parlamento: «Ritardo nei soccorsi»

Da Mandatoriccio avrebbe atteso per troppo tempo l'ambulanza partita da Trebisacce: la denuncia della deputata calabrese Vittoria Baldino (M5s) che ha sollevato il caso nel corso di un intervento rivolto al premier Draghi

650
di Matteo Lauria
6 agosto 2021
12:56
Vittoria Baldino nel corso del suo intervento in Aula
Vittoria Baldino nel corso del suo intervento in Aula

I ritardi nei soccorsi al centro di un intervento parlamentare della deputata calabrese Vittoria Baldino, che rivolgendosi al presidente Mario Draghi ha richiamato un caso avvenuto a Mandatoriccio nelle ultime ore in cui un uomo di 50 anni ha perso la vita a causa di un infarto. La grillina ha parlato di soccorsi tardivi dell’ambulanza giunta da Trebisacce, e non già da Cariati o da Corigliano Rossano.

Il disagio, non nuovo, è determinato dall’aver centralizzato il servizio del 118 su base provinciale e dagli eccessivi passaggi che si verificano dal momento della richiesta di soccorso all’arrivo dell’ambulanza. Una problematica che incide e non poco sulla tutela della vita delle persone. «Non può accadere che un cittadino colto da malore a Roma può pensare di salvarsi, mentre se succede in un paesino sperduto della Calabria tutto ciò non avviene». È in questo contesto che la parlamentare invita il Governo in materia di Recovery Plan a destinare fondi per una sanità più giusta ed equa su tutto il territorio nazionale.


Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top