Lamezia, operaio morto sul lavoro: la procura dispone l’autopsia

L’uomo giovedì scorso è morto sul colpo. I legali della  smentiscono la caduta dal muletto. Nominato un consulente di parte

5
di T. B.
6 febbraio 2021
11:52

La Procura interviene sul caso dell’uomo morto giovedì sera all’interno dell’azienda agricola Statti a Lamezia Terme. Lunedì verrà effettuato l’esame autoptico sul lavoratore, Francesco Maria Stranges, di 48 anni e originario di San Mazzeo di Conflenti.

 


Ne dà notizia il legale della famiglia Aldo Ferraro il quale afferma che: «L’ufficio della Procura della Repubblica del Tribunale di Lamezia Terme in persona del sostituto procuratore Santo Melidona ha emesso, in data odierna, l’avviso di accertamenti tecnici non ripetibili nell’ambito del procedimento penale instaurato a carico di Antonio Statti».


«Nella mattinata di lunedì 8 febbraio - spiega il legale - si procederà con il conferimento dell’incarico a cui il pm incaricherà di condurre l’esame autoptico al fine di accertare le cause della morte di Stranges per quanto evidenti si sono presentate alle Autorità. Stranges è rimasto schiacciato da una balla di fieno di ingenti dimensioni posta in prossimità del luogo in cui la giovane vittima si trovava che, date le dimensioni, le autorità intervenute nell’immediatezza del fatto sono state costrette a sezionare». I familiari della vittima, hanno preannunciato la nomina di un proprio consulente di parte.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top