Lamezia, picchia la moglie la notte di Natale e poi aggredisce i carabinieri

L’uomo è stato tratto in arresto e rinchiuso nel carcere di Catanzaro. È accusato di maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale

21
di T. B.
29 dicembre 2020
14:41

«Aiutatemi, mio marito è ubriaco e mi ha picchiato. Sono chiusa in stanza con i miei figli, fate presto». Non si è fermata nemmeno la notte di Natale la violenza sulle donne. A raccogliere l’accorata denuncia di una donna sono stati i militari della compagnia carabinieri di Lamezia Terme, guidati dal maggiore Christian Bruscia, che hanno tratto in arresto in flagranza di reato, per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale un 58enne del lametino.

Un uomo in evidente stato di alterazione, che tentava di entrare della stanza in cui si era rifugiata la donna, è la scena che è apparsa ai militari una volta giunti sul posto. Vani i tentativi di parlargli che, alla vista dei carabinieri, si è scagliato contro di loro colpendoli con pugni e calci.


È stato necessario l’intervento di rinforzi e di personale medico per riuscire a contenere la furia dell’uomo e trarlo in arresto per i reati di maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale.


L’uomo è stato portato nel carcere di Catanzaro, mentre la vittima è stata avviata ad un centro antiviolenza per il necessario sostegno.

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio