Lamezia, polizia sequestra tremila articoli non a norma

Il titolare del negozio all’ingrosso è stato sanzionato con 35 mila euro di multa e deferito alla Procura della Repubblica per il reato di frode in commercio e falso

7
di T. B.
15 febbraio 2019
14:46

Ammonta a 35 mila euro la sanzione amministrativa comminata dagli uomini del commissariato di Polizia di Lamezia Terme, su disposizione del questore di Catanzaro Amalia Ruocco, al titolare di un esercizio commerciale all’ingrosso nell’ex Comune di Sant’Eufemia. 

 

Nel negozio dell’uomo, di nazionalità cinese, i miliari hanno individuato circa tremila articoli elettronici, informatici ed anche giocattoli, aventi il marchio CE palesemente contraffatto e privi delle caratteristiche tecniche in lingua italiana. 

 

Poiché la marcatura CE è obbligatoria per la commercializzazione di tali prodotti, e garantisce che il prodotto sia conforme ai requisiti di sicurezza previsti dalle direttive e regolamenti comunitari, il personale del commissariato lametino, a tutela della salute pubblica ed in particolare dei minori, ha sequestrato la merce irregolare e ha elevato la sanzione.

 

Il gestore è stato anche deferito alla procura della Repubblica di Lamezia Terme per il reato di frode in commercio e falso.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio