Lamezia, al via il riconteggio dei voti dopo il ricorso di due candidati a sindaco

Dalla prossima settimana verranno passate a setaccio le preferenze di 48 sezioni, 37 delle quali sequestrate dal Tribunale di Lamezia Terme

18
di T. B.
15 giugno 2020
20:29

Quarantotto sezioni sotto osservazione, quarantotto sezioni nelle quali potrebbero celarsi irregolarità tali da portare a una ricomposizione del consiglio comunale. Inizierà la prossima settimana il riconteggio dei voti raccolti nei luoghi "incriminati", quelli nei quali sono state evidenziate discrasie tali da portare due candidati a sindaco, Massimo Cristiano e Silvio Zizza, a chiedere la riapertura dei plichi e ad avere l’accoglimento del Tar.

 

Oggi in Prefettura si sono discussi gli adempimenti da prendere. Presente anche Rosario Piccioni, anche lui candidato alla fascia tricolore e costituitosi a giudizio. Ad affiancare Cristiano e Zizza, i legali Armando Chirumbolo e Giuseppe Pitaro, mentre per il Comune di Lamezia Terme Francesco Carnovale Scalzo. Nel ricorso sono comprese 37 sezioni sequestrate dal Tribunale di Lamezia Terme e 11 per le quali è stato chiesto il riconteggio dei voti da Cristiano. Così come all’epoca ci vollero settimane affinché si avesse un quadro delle preferenze, anche stavolta si prevedono tempi lunghi per il completamento dei controlli.

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio