Lamezia, minacciò prete di diffondere un video hot: torna in libertà

Era stato il sacerdote a rivolgersi alla forze dell’ordine denunciando le richieste di denaro da parte del giovane che lo avrebbe ripreso mentre consumava un rapporto sessuale con un ragazzo

5
di T. B.
25 gennaio 2020
12:46

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lamezia Terme ha disposto la scarcerazione del ventiseienne arrestato lo scorso mese di dicembre con l’accusa di estorsione nei confronti di un vice parroco.

Per il ragazzo, assistito dall’avvocato Salvatore Cerra, sono state ritenute affievolite le esigenze cautelari ed è stata disposta l’applicazione dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Era stato il sacerdote a rivolgersi alla forze dell’ordine tempo addietro denunciando le insistenti richieste di somme di denaro da parte del giovane dietro il ricatto di divulgare un video nel quale sarebbe stato ripreso mentre consumava un rapporto sessuale con un ragazzo.

Secondo le indagini condotte dalla Guardia di Finanza tutto sarebbe partito da un invito a cena rivolto al ventiseienne al prete, poi lo spostamento in un appartamento nel quale avrebbe trovato l’altro ragazzo e con il quale sarebbe avvenuto il rapporto finito nel video.

Poi i ricatti e i tentativi di estorsione fino alla richiesta di aiuto da parte del sacerdote alle forze dell’ordine.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio