Coronavirus a Lamezia, 4 positivi ma il sindaco teme «un possibile focolaio»

La situazione è in continua evoluzione e dipende dai test che l’Asp sta effettuando a ritmo serrato. A preoccupare è in particolare uno dei contagiati che ha avuto molteplici contatti

di T. B.
4 settembre 2020
20:12

C’è preoccupazione a Lamezia Terme dove si teme un nuovo «possibile focolaio». A parlarne è stato lo stesso sindaco Paolo Mascaro irrobustendo le voci che si rincorrevano in città. Al momento i casi ufficiali in città sono quattro: i primi due sono legati al focolaio della Sardegna, il terzo è un mediatore culturale del Cas di Amantea oggetto in questi giorni di scontri e polemiche e al cui interno ci sono oltre 25 positivi, ma domiciliato a Lamezia.

 


C’è poi un cinquantenne di cui si è avuta notizia oggi e che avrebbe avuto molteplici contatti. «La sensazione è che qualche altro caso possa esserci nelle prossime ore», ha dichiarato il sindaco.

 

E di fatto in queste ore l’Asp sta lavorando a ritmi serrati per ricostruire dinamiche e possibili veicoli di contagio. A quanto pare ci sarebbero altri due casi con sintomatologia da Covid riconducibili al cinquantenne e si attendono anche altri accertamenti su persone molto vicine ad altri casi riscontrati. Il timore è che Lamezia possa diventare in poche ore zona rossa.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio