Liquami in mare, nel Cosentino circolazione vietata agli autospurgo di notte

Il provvedimento del prefetto di Cosenza Cinzia Guercio: «Elementi fanno ritenere quale possibile causa del fenomeno di inquinamento delle acque marine lo svuotamento abusivo nelle ore notturne».

15 giugno 2020
14:11
Il prefetto di Cosenza Cinzia Guercio
Il prefetto di Cosenza Cinzia Guercio

C'è la possibilità di liquami sversati abusivamente in mare nel Cosentino. Per questo motivo il prefetto di Cosenza, Cinzia Guercio, ha posto il divieto di circolazione degli autospurgo su tutto il territorio provinciale dal primo luglio al 15 settembre prossimi. 

 

Il provvedimento, secondo quanto riferisce un comunicato, è stato preso «in considerazione degli elementi di conoscenza che fanno ritenere, quale possibile causa del fenomeno di inquinamento delle acque marine lo svuotamento abusivo degli autospurgo nelle ore notturne».

 

L'iniziativa del prefetto Guercio, riferisce la stessa nota, è stata presa anche in relazione «all'aumento considerevole della presenza turistica nelle zone costiere, unitamente all'eventuale non fruibilità del litorale marino, qualora inquinato, potrebbero dar luogo a manifestazioni di protesta con conseguenti turbative dell'ordine pubblico».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio