Manca l’acqua, a Rossano i cittadini esasperati bloccano la strada

La protesta è poi rientrata nella stessa mattinata ma i residenti promettono nuove mobilitazioni. Il sindaco Stasi: «Interventi in corso per far rientrare le criticità»

57
di Matteo Lauria
1 luglio 2021
11:26
Proteste a Rossano
Proteste a Rossano

Perdurano i disagi per la carenza idrica sul territorio comunale di Corigliano-Rossano. E questa mattina, i residenti di viale Sant’Angelo, nell’area urbana di Rossano, hanno bloccato la strada in segno di protesta per una situazione che si trascina ormai da diversi giorni. Dopo le ore 10 la protesta è stata sospesa in seguito alle rassicurazioni circa una tempestiva soluzione della problematica ma i cittadini sono pronti a scendere nuovamente in strada nel caso in cui ciò non dovesse verificarsi.

Proprio ieri pomeriggio era giunta la comunicazione dell’Amministrazione comunale in merito al completamento degli interventi sulla condotta Macrocioli, già programmati e annunciati dalla Sorical, ma in serata ci si è resi conto di un’ulteriore perdita come ha comunicato lo stesso sindaco Flavio Stasi con un post sulla propria pagina Facebook: «Entrambi gli scali della città stanno vivendo delle ore di carenza idrica, per due ragioni diverse. La nostra gente è arrabbiata per questo ed io sono abituato a non tirarmi indietro ed a metterci la faccia, spiegando cosa sta accadendo e cosa stiamo facendo.


Allo scalo di Corigliano – evidenzia il sindaco - da qualche giorno si registra carenza idrica in alcune zone a causa del malfunzionamento di alcuni degli impianti, in particolare quelli di Santa Lucia che saranno nelle prossime ore oggetto di interventi di manutenzione straordinaria. I disagi sono in parte mitigati dal potenziamento dell'impianto della Iacina, terminato qualche giorno fa, che finalmente sta iniziando ad usare e riempire il serbatoio di Cozzo Giardino, ma si registrano disagi nelle zone più alte di via fontanelle e del gallo d'oro e che saranno superati con gli interventi agli impianti di Santa Lucia. 

Per quanto riguarda lo scalo di Rossano – scrive ancora il primo cittadino - due giorni fa la Sorical, società di gestione delle acque regionali, ha annunciato lavori di riparazione di perdite sulla condotta adduttrice Macrocioli, che alimenta quasi da sola lo scalo e le contrade a sud della città. I lavori annunciati da Sorical e che l'amministrazione Comunale si è fatta carico di comunicare alla comunità, sono finiti intorno alle 17.30, ma come avrete visto da video e foto che girano sui social, evidentemente il lavoro non è stato esattamente perfetto: potete vedere un vulcano di acqua che qualche ora fa fuoriusciva all'altezza di Località Toscano. Risultato: arrivo acqua allo scalo, zero. Mi sono già fatto sentire dalla Società regionale, che – rimarca - sta intervenendo nuovamente sulla perdita nei pressi della rotonda sulla statale e che dovrà riparare il guasto nella notte.

Queste circostanze stanno causando molti disagi alla comunità, soprattutto in un periodo afoso come questo. L'Amministrazione in questi due anni ha potenziato gli impianti di approvvigionamento di circa 40 litri al secondo. Sarebbe l'equivalente per migliaia di concittadini. Con orgoglio – conclude Stasi - dico che una piccola parte di questa acqua proviene da sorgenti, ma per risolvere questo problema atavico serviranno ancora molti interventi, soprattutto sulla rete per la quale sono già stati sbloccati i 6 milioni di euro per l'ingegnerizzazione ed abbiamo già avviato lo studio per il completamento delle reti dei centri storici, dove c'è una dispersione superiore al 50%».

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top