Montegiordano, bloccato furgone carico di pesce avariato

La guardia di finanza intercetta il veicolo sulla Statale 106. Due persone segnalate alla Procura di Castrovillari

di Salvatore Bruno
13 ottobre 2017
06:41

La Guardia di Finanza di Montegiordano, nell'alto Jonio cosentino, nell’ambito dei controlli effettuati su mezzi e persone in transito sulla  Statale 106, ha sottoposto a sequestro oltre due quintali di prodotto ittico in cattivo stato di conservazione. L’intero carico di pesce era nascosto all’interno di grossi sacchi di propilene, privi di ghiaccio, trasportato a bordo di un furgone sprovvisto di cella refrigerante e privo della prescritta autorizzazione sanitaria al trasporto. Il servizio veterinario dell’Asp di Cosenza, allertato dale fiamme gialle, ha confermato l’inidoneità al consumo umano del prodotto ittico e quindi la sua pericolosità.

Distrutto il carico, denunciate le due persone a bordo del veicolo

Per tale motivo l’intero carico di pesce costituito da seppie, polpi, spigole e filetti di pangasio è stato sequestrato e successivamente distrutto. Violando la disciplina della vendita di sostanze alimentari, il conducente ed il passeggero del mezzo sono stati denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Castrovillari e rischiano l'arresto fino ad un anno e una sanzione fino a 30.000 euro.


Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top