Morto uno dei ragazzi coinvolti nell'incidente a Reggio: donati gli organi

Carlo Alberto era in auto con un amico. Non si sarebbero fermati all’alt dei carabinieri terminando la corsa contro un palo dell’illuminazione

di Redazione
19 febbraio 2020
19:12
Carlo Alberto Restuccia
Carlo Alberto Restuccia

Non ce l’ha fatta Carlo Alberto Restuccia. Il giovane, in coma irreversibile in seguito all’incidente stradale avvenuto all’altezza di San Leo lunedì scorso, è morto oggi al Grande Ospedale Metropolitano dove era ricoverato. Secondo quanto ricostruito, due giovani, che erano a bordo di un’autovettura sulla statale 106, non si sono fermati all’alt intimato da una pattuglia dei carabinieri.

Ne è nato un inseguimento fra i militari e i due giovani a bordo dell’auto. La vettura, dopo diversi metri, è andata a sbattere contro un palo dell’illuminazione e Restuccia, seduto sul sedile passeggero, è volato via riportando traumi gravissimi. La famiglia ha autorizzato l’espianto degli organi.

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio