Muore a 20 anni per Covid, i familiari del giovane di Roggiano presentano un esposto

Il decesso di Vincenzo Frangelli sotto la lente dei magistrati. Potrebbe essere disposta l'autopsia per accertare le cause dell'improvviso peggioramento delle condizioni che hanno portato al decesso in ambulanza

742
di Salvatore Bruno
23 aprile 2021
17:35

Potrebbe avere un'appendice giudiziaria la tragica scomparsa di Vincenzo Frangelli, deceduto con coronavirus all'età di vent'anni, al culmine di una crisi respiratoria. I familiari infatti, ieri sera hanno presentato un esposto ai carabinieri del comando provinciale di Cosenza. La salma adesso è a disposizione della magistratura. Con ogni probabilità si procederà ad autopsia, per accertare le cause dell'improvviso peggioramento delle condizioni di salute del ragazzo.

Cure domiciliari

Il giovane, di Roggiano Gravina, era risultato positivo al tampone così come diversi suoi familiari. Sia il padre, sia il nonno sono ricoverati per covid in ospedale. Trattato con cortisone ed un antivirale, lo Zitromax, nella serata di mercoledì ha accusato una crisi respiratoria. È stato allora allertato il 118, intervenuto tempestivamente per l'immediato trasferimento in ambulanza verso l'Hub di Cosenza dove però i sanitari non sono riusciti a salvargli la vita.


I motivi della denuncia

La giovane età e le particolari circostanze della morte hanno spinto i familiari a chiedere un approfondimento sulle dinamiche precedenti al tragico epilogo. L'esame necroscopico inoltre, potrebbe offrire risposte utili anche sotto il profilo scientifico.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top