Lutto

Muore a 41 anni il segretario cittadino del Prc, sgomento a Corigliano Rossano

Giovanni Panettiere era a bordo della sua auto quando nei pressi di Tarsia ha perso il controllo del mezzo a causa di un malore. Ha svolto ruoli importanti nel partito e nel movimento Terra e Popolo

296
di Matteo Lauria
5 novembre 2021
14:15
Giovanni Panettiere
Giovanni Panettiere

In quell’auto nei pressi dell’uscita di Tarsia della Salerno-Reggio c’era il segretario cittadino del Prc di Rossano Giovanni Panettiere, 41 anni, da sempre a sinistra, candidato alle ultime elezioni amministrative in una lista civica a supporto dell’attuale sindaco Flavio Stasi. In molti lo descrivono come una persona onesta, perbene, sempre disponibile con tutti. La sua morte è attribuibile a un malore, poi la perdita del controllo del mezzo.

Sgomento in città per l’accaduto. La salma arriverà oggi, nel primo pomeriggio, a Rossano e domani si terranno i funerali nella chiesa di San Giuseppe (area urbana di Rossano) alle 15. I gruppi civici di maggioranza in Consiglio comunale lo ricordano come un «un compagno, da pugno chiuso, un uomo che credeva nel valore e nell'uguaglianza degli altri uomini. Leale, gentile, generoso. Ferreo nei suoi principi, nel rispetto del prossimo. Un uomo dal sorriso spontaneo, che lo ha accompagnato sempre nella sua vita quotidiana».


La nota di cordoglio dei gruppi consiliari di maggioranza

Giovanni Panettiere è stato candidato a sostegno del sindaco Stasi anche alle precedenti amministrative, ed era tra i fondatori del movimento Terra e Popolo. «Un uomo che credeva nel progetto della nostra grande città, continua la nota dei gruppi civici, che si è speso in prima persona per la sua realizzazione e che non si è mai tirato indietro. Neanche nei momenti più duri.  Presente ad ogni battaglia che abbiamo combattuto, dalla sanità al tribunale, dai trasporti all'istruzione, convinto come era che o si cresce tutti insieme o non si cresce, si resta fermi. 
Al palo. Immobili e immotivati». I rappresentanti del gruppo consiliare manifestano la più profonda vicinanza alla famiglia, ma anche al sindaco molto legato alla vittima, e a quanti lo hanno conosciuto. 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top