Muore folgorato da un fulmine a Santa Caterina dello Ionio

L'operaio di Calabria Verde stava svolgendo il suo servizio antincendio come vedetta insieme a un collega che è rimasto ferito ed è stato trasportato in ospedale a Locri. Il cordoglio dell’azienda pubblica e della Regione

125
di L. C.
1 settembre 2019
17:38

La prima ondata di maltempo, provoca anche le prime vittime in Calabria. Il bilancio è, infatti, di un morto e di un ferito nella prima giornata di piogge e temporali nel Catanzarese. L'episodio si è verificato a Santa Caterina dello Ionio, dove un operaio di Calabria Verde impiegato come vedetta è morto folgorato dopo essere stato colpito da un fulmine. Si tratta di Romano Franzè, 48 anni. Sul posto vi era anche un altro dipendente, Pierino Franzè di 53 anni (omonimo ma non parente dell'uomo deceduto), che si è salvato ed è stato trasportato all’ospedale di Locri dove si trova tuttora ricoverato. Gli operai erano impegnato nell’ambito del servizio antincendio nel territorio del Basso Jonio quando, in seguito alla pioggia riparandosi in prossimità dell’area dove svolgevano servizio di vedetta, sono rimasti colpiti da un fulmine. Entrambi erano originari di Caulonia.

I vertici dell’Azienda Calabria Verde e della Regione Calabria hanno espresso profondo cordoglio per il drammatico evento che ha visto coinvolto l’operaio, impegnato in una attività fondamentale come la prevenzione degli incendi. Ad esprimere vicinanza alla famiglia, il commissario straordinario dell’Azienda Calabria Verde, generale Aloisio Mariggiò, il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio e il dirigente del settore competente della Regione, ingegner Salvatore Siviglia.


l.c.

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio