Nave-quarantena a Corigliano, il M5s rassicura: «Sosterà a Lampedusa»

I parlamentari pentastellati: «Accolte le istanze del territorio. Farà solo uno scalo nel porto cosentino, poi raggiungerà l’isola»

18
di Redazione
14 agosto 2020
18:16
La nave del gruppo Gnv
La nave del gruppo Gnv

«Grazie al nostro incessante lavoro degli ultimi giorni, le istanze del territorio sono state recepite e la nave dei migranti farà solo scalo al Porto di Corigliano-Rossano per poi, dopo una breve ispezione tecnica, ripartire alla volta di Lampedusa dove sosterà». Lo comunicato i parlamentari del M5s: Rosa Silvana Abate, Francesco Forciniti, Elisa Scutellà e Francesco Sapia.

Gli esponenti 5s assicurano che l’imbarcazione ripartirà dopo una ispezione: «I cittadini, i turisti, gli imprenditori turistici e balneari, i pescatori e tutti quanti interessati e preoccupati dalla notizia di questi giorni che voleva la nave stazionare nel nostro porto, stiano tranquilli. Ripartirà subito per effetto di un provvedimento dei due ministri di competenza che hanno ascoltato le nostre segnalazioni ritenendole più che valide».


«Che l’idea di trasferire la nave dei migranti nel Porto di Corigliano-Rossano fosse fuori da ogni logica e rischiava di essere una bomba sociale e sanitaria per tutta l’area era chiaro sin da subito. Abbiamo sollevato le dovute eccezioni facendo notare come il Porto di Corigliano-Rossano sia in parte senza elettricità e senza acqua potabile e quindi non si può trasferire acqua con le autobotti perché il rischio igienico, soprattutto col Coronavirus in agguato, sarebbe troppo alto», fanno presente i parlamentari evidenziando: «Non solo, nei due centri di Corigliano e Rossano abbiamo anche una situazione sanitaria già precaria visto il depotenziamento in atto nei due ospedali Giannettasio e Compagna. Se nel caso in cui qualcuno dei migranti avesse bisogno di cure ospedaliere urgenti, un loro eventuale trasferimento in uno dei due presidi paralizzerebbe le attività già in essere e il tutto andrebbe a discapito della popolazione. A questo va anche aggiunto il fatto che, essendo in periodo estivo, i numeri dei residenti sul territorio si sono raddoppiati e triplicati. La situazione sarebbe diventata esplosiva».

Infine i rappresentanti del M5s hanno ringraziato Governo, Autorità portuale e Prefettura di Cosenza: «Lo ribadiamo: sono state accolte e recepite le istanze del territorio perché mai questa zona ha avuto in passato tale importanza e attenzione a livello nazionale. I cittadini stiano tranquilli perché è su questa strada vogliamo continuare anche nei prossimi mesi di Governo».

 

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio