Nel computer aveva 1300 video pedopornografici: arrestato giovane catanzarese

Nel materiale sequestrato dalla polizia postale nel corso della perquisizione anche immagini di bambini

26
di Redazione
25 novembre 2020
12:44

Arrestato un ragazzo di Catanzaro dalla polizia postale e delle comunicazioni. È stato trovato in possesso di una ingente quantità di materiale pedopornografico, al termine di una perquisizione domiciliare, tra cui oltre 1300 video, alcuni dei quali ritraenti anche bambini in età prepuberale.

Gli agenti del mondo virtuale hanno diffuso un comunicato con alcuni consigli al fine di prevenire il fenomeno: «Mantenere sempre vivo un canale di dialogo con i ragazzi, magari lasciando che siano loro ad insegnarci come funzionano i servizi di internet che preferiscono; rendersi disponibili a rispondere alle domande più “scomode”: sono quelle a cui gli abusanti on line sono sempre pronti a rispondere e che purtroppo fa abbassare la guardia ai ragazzi che così cedono alle richieste di andare oltre, accettando di raccontare e fotografare la propria intimità».


La polizia delle comunicazioni ricorda che è contattabile anche attraverso il commissariato on line, punto di riferimento per tutti gli internauti (www.commissariatodips.it). Dal portale è anche possibile scaricare la relativa App.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top