Il caso

Non gradirono il conto e accoltellarono un cameriere a Isola Capo Rizzuto: arrestate 2 persone

I fatti si sono verificati lo scorso 14 agosto in un locale del centro crotonese. I due avrebbero aiutato l'esecutore materiale bloccando la vittima poi colpita più volte

38
di Redazione
26 febbraio 2022
11:05

Due persone sono state arrestate perché ritenute coinvolte nel tentato omicidio di un cameriere avvenuto lo scorso 14 agosto nella cucina di un ristorante di Isola Capo Rizzuto, in provincia di Crotone. Si tratta di I. F., di 30 anni, residente a Isola di Capo Rizzuto, e G. F., 35enne, residente a Brugherio, che bloccando la vittima hanno permesso all'esecutore materiale dell'accoltellamento, I.R.S., 59enne di Isola Capo Rizzuto, attualmente in carcere, di colpire la vittima trentaduenne.

Ai due è stata notificata un'ordinanza di custodia cautelare in carcere eseguita dai Carabinieri della Tenenza di Isola di Capo Rizzuto, in collaborazione con i militari della Stazione Carabinieri di Brugherio. Il provvedimento ha accolto le risultanze delle indagini, avviate nell'immediatezza del fatto.


Il cameriere, infatti venne colpito per motivi verosimilmente riconducibili alla lentezza del servizio sarebbe stato colpito dal 59enne che, a distanza di qualche giorno era stato arrestato (ed è ancora detenuto), quale autore materiale dell'accoltellamento. Ad aiutarlo ci sarebbero stati i due arrestati che, secondo le indagini, avrebbero bloccato la vittima poi colpita a coltellate. Determinanti si sono rivelati i racconti dei testimoni presenti che hanno permesso d'individuare i due giovani quali complici del tentato omicidio.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top