Vasti incendi a Scalea e San Nicola Arcella. Notte di fuoco sul Tirreno cosentino

VIDEO | Non ci sono feriti, ma sono migliaia gli ettari di vegetazione andati in fumo. Danni anche alle reti elettriche e idrica. E sulla provinciale sono caduti massi (ASCOLTA L'AUDIO)

110
di Francesca  Lagatta
17 settembre 2020
12:01

La notte appena trascorsa, è stata segnata segnata da due grossi incendi nella zona dell'alto Tirreno cosentino. Il primo nell'area della ex Marlane, la fabbrica tessile nota alle cronache come "fabbrica dei veleni" e al centro di numerosi vicissitudini giudiziarie. Il secondo è avvenuto a qualche chilometro di distanza, a San Nicola Arcella, nella collina sottostante che costeggia la ss 18. 

 

Per fortuna, in entrambi i casi non si sono registrati feriti.

Paura per gli abitanti di Tortora

Intorno alle 3 della notte appena trascorsa, i residenti di via Aldo Moro, sono stati svegliati dall'odore acre del fumo sprigionato dalla fiamme nell'area della ex Marlane, che si trova nei confini del territorio di Praia a Mare, ma è adiacente al centro abitato di Tortora. Come testimoniano numerose perizie del tribunale di Paola, in alcuni punti l'area conterrebbe sostanze nocive per l'ambiente e per l'uomo a causa di presunti insabbiamenti di materiale di scarto prodotto durante le attività della ex fabbrica tessile, rimasta aperta fino al 2004.

 

I cittadini sono subito scesi in strada per cercare di arginare le fiamme, ma solo con l'arrivo dei vigili del fuoco l'incendio è stato definitivamente domato. Per fortuna, non si registrano danni a persone o cose. Stamane, alle ore otto, un altro piccolo rogo continuava a bruciare vicino al depuratore comunale di Praia a Mare, ma anche qui, per fortuna, non si registrano ulteriori danni.

Migliaia di ettari di vegetazione in fumo

L'incendio di San Nicola Arcella, in zona Marinella, si è propagato intorno all'una di questa notte e ha interessato una vastissima area, presa di mira dagli sciacalli anche negli stessi periodi degli anni passati. L'incendio, infatti, è quasi certamente di natura dolosa. Sono migliaia gli ettari di vegetazione andati in fumo. L'area interessata è visibile anche dagli automobilisti in transito sulla ss 18 e pertanto sono centinaia le testimonianza diffuse sui social. Il fuoco, complice il vento fortissimo, si è spinto fino contrada Vannefora, dove  i residenti hanno dovuto evacuare le proprie abitazioni. Per domare le fiamme ci sono voluti i Vigili del Fuoco di Scalea, Paola e Lauria.

 

Danni anche alla rete elettrica e idrica. Sulla strada provinciale che collega Praia a Mare e San Nicola Arcella, inoltre, si è verificata la caduta di alcuni massi.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio