Oliverio: «Le minacce alla Manzini dimostrano l’arroganza della mafia»

Il presidente della giunta regionale solidale con il magistrato pesantemente insultato durante il processo al clan Mancuso

14 ottobre 2016
13:53

«Le gravissime minacce pronunciate dal boss Mancuso in sede d’udienza contro il pm Marisa Manzini rappresentano un segno di quanto l’arroganza della 'ndrangheta sia potuta giungere così in alto».

 


Il boss minaccia la pm Manzini in un'aula di tribunale


A parlare e il governatore Mario Oliverio che coglie l’occasione per esprimere solidarietà e vicinanza al magistrato pesantemente minacciato.


«Noi - prosegue il presidente della giunta regionale - non solo la respingiamo, ma la combattiamo apertamente, con i fatti e gli atteggiamenti quotidiani, con la nostra attività di governo e al pm Manzini esprimiamo, pertanto, non solo la nostra solidarietà, ma la vicinanza piena nel segno di una comune azione, su campi diversi, per la legalità e contro le mafie. Quelle minacce contro la dottoressa Manzini sono minacce contro tutti i calabresi onesti e devono incitare le popolazioni a stare dalla parte dello stato, delle istituzioni per difendere la democrazia e far vincere legalità e giustizia».

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top