Catanzaro, omicidio Gentile: disposta una nuova perizia su Sia

Il giovane è stato condannato in primo grado a 17 anni di reclusione. Il 28 novembre è stata fissata la data d’inizio delle operazioni peritali

di Luana  Costa
20 novembre 2017
21:13

È stata celebrata oggi la prima udienza dinnanzi alla Corte d’Assise d’Appello di Catanzaro del processo che si sta svolgendo a carico di Nicolas Sia, condannato in primo grado dal Gup di Catanzaro a 17 anni di reclusione per l’omicidio di Marco Gentile. Il giovane era stato accoltellato al collo e alla spalla la sera del 24 ottobre del 2015 e grazie alle dichiarazioni rese dai testimoni gli inquirenti avevano subito stretto il cerchio attorno a Nicolas Sia.

 

La perizia

La Corte ha disposto una nuova perizia psichiatrica sulla capacità di intendere e di volere, sulla capacità di stare in giudizio e sulla pericolosità sociale del giovane Nicolas Sia ritenendo quella espletata in primo grado insufficiente. È stato pertanto conferito incarico peritale ai dottori Paterniti e Tanini di Firenze, i quali il 28 novembre sottoporranno a visita l’imputato attualmente detenuto preso la casa circondariale di Castrovillari.

 

Il collegio difensivo

A rappresentare le parti civili, il collegio difensivo rappresentato dagli avvocati Antonio Ludovico, Arturo Bova, Antonio Lomonaco e Giusy Ludovico. La prossima udienza è fissata per il 26 febbraio.

 

l.c.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio