Omicidio Pagliuso a Lamezia: rinvio a giudizio per Marco Gallo

Dovrà rispondere di associazione mafiosa. Al tribunale di Catanzaro l’udienza preliminare per il delitto dell’avvocato lametino

4
di Luana  Costa
8 gennaio 2020
11:15
Marco Gallo
Marco Gallo

Il gup del Tribunale di Catanzaro ha rinviato a giudizio Marco Gallo, che dovrà difendersi dall’accusa di associazione mafiosa nell’ambito del processo che ha portato alla sbarra i presunti vertici della famiglia Scalise, Pino e Luciano, accusati di essere i mandanti dell’omicidio del penalista lametino Francesco Pagliuso.

Si è svolta, infatti, questa mattina dinnanzi al gup del Tribunale di Catanzaro Pietro Carè l'udienza preliminare del processo che vede indagati Pino e Luciano Scalise per i reati di associazione mafiosa e di essere i mandanti dell'omicidio Pagliuso, Marco Gallo accusato di associazione mafiosa e Angelo Rotella accusato di associazione mafiosa e anche di alcuni episodi di estorsione.

Nel corso dell'udienza si sono costituiti parte civile i familiari dell'avvocato e i Comuni di Soveria Mannelli, Decollatura, Serrastretta, Lamezia Terme, Platania, l'associazione Lamezia Antiracket e la Camera Penale di Lamezia Terme.

Hanno chiesto ed ottenuto di essere giudicati con rito abbreviato Pino e Luciano Scalise e Angelo Rotella. Marco Gallo sarà giudicato invece con rito ordinario nel processo che si aprirà 24 marzi dinnanzi al Tribunale di Lamezia Terme in composizione collegiale.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio