Operazione White collar, ai domiciliari per uno scambio di persona: clamoroso errore giudiziario a Castrovillari

VIDEO | L’avvocato Francesca De Simone è stata accusata di associazione a delinquere. Ma il gip ha revocato il provvedimento dopo aver accertato il caso di omonimia

33
di Matteo Lauria
31 luglio 2020
20:34

Spunta una ipotesi di grave errore giudiziario nell’operazione White Collar che ha sventrato una vera e propria consolidata associazione a delinquere nell’ambito dei reati di corruzione nelle aste giudiziarie.

 


Una omonimia sullo sfondo. Era finita ai domiciliari l’avvocato Francesca De Simone, il cui provvedimento è stato immediatamente revocato dal Gip del tribunale di Castrovillari su istanza dell’avvocato di fiducia Giacinto D’Urso.

 

Scambiata in sostanza una persona per altra. Alla De Simone erano stati attribuiti incarichi di curatore fallimentare, custode giudiziario e delegato alle aste e vendite giudiziarie che non avrebbe mai ricevuto né svolto. Azioni riconducibili invece a una sua omonima che, comunque, si ritiene estranea ai fatti.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top