Droga e cellulari tra i pacchi di pasta scoperti nel carcere di Rossano

A darne notizia è la segreteria regionale della Calabria del sindacato Funzione pubblica-Cgil. Il ritrovamento del pacco duramente un'ispezione del personale di polizia penitenziaria

5
di Redazione
25 settembre 2020
16:49

Ieri pomeriggio è stato trovato nel carcere di Rossano un pacco destinato ad un detenuto da parte dei familiari con all'interno droga e due telefoni cellulari. A darne notizia, con un comunicato, é la segreteria regionale della Calabria del sindacato Funzione pubblica-Cgil.

 

«Il ritrovamento - riferisce ancora il sindacato - é avvenuto durante un'ispezione da parte del personale della polizia penitenziaria all'interno di alcuni pacchi di pasta. Agli agenti di Polizia penitenziaria di Rossano - afferma ancora la Fp-Cgil - vanno tutta la nostra stima ed affetto per l'impegno e lo spirito di sacrificio che ogni giorno mettono a disposizione della collettività. Fermo restando le pessime condizioni in cui opera il personale, rispetto alle quali abbiamo denunciato più volte le gravissime carenze di organico, ci preoccupa che in questo contesto si siano potuti innescare altri fattori. Sulla base di quanto é accaduto e stante l'esigenza di dover tutelare il personale della struttura carceriera, la Fp-Cgil Calabria invita l'Amministrazione penitenziaria al rinforzo dell'organico per fronteggiare, al meglio, situazioni divenute ormai sempre più frequenti e pericolose».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio