Parco d'Aspromonte, abusivismo edilizio: deferiti due uomini nel Reggino

L’area dove è stato costruito il fabbricato nel comune di Bagaladi è sottoposta a vincolo paesaggistico-ambientale. Il manufatto è stato sequestrato dai carabinieri

1
di Redazione
20 agosto 2020
10:15

Due uomini sono stati deferiti dai carabinieri per abusivismo edilizio. Si tratta di un 59enne e di un 56enne incensurati accusati in concorso. Secondo quanto riferiscono i carabinieri, in qualità di committenti e proprietari, avrebbero realizzato di un fabbricato a tre piani, da destinare a civile abitazione nel comune di Bagaladi.

 


Da accertamenti effettuati, sarebbe emerso l’illegittimità del permesso di costruire, datato 2010, poiché rilasciato in assenza della prescritta autorizzazione paesaggistica e nulla osta dell’ente parco nazionale d’Aspromonte, in considerazione del fatto che l’area dove è stato costruito il fabbricato è sottoposta a vincolo paesaggistico-ambientale, in quanto ricadente all’interno del perimetro del Parco.
I militari dell’Arma, alla fine degli accertamenti hanno sequestrato del manufatto abusivo.

 

L'operazione è stata condotta nei giorni scorsi, nell’ambito di un servizio coordinato dal reparto carabinieri Parco nazionale d’Aspromonte di Reggio Calabria, dai militari della stazione carabinieri parco di Bagaladi, insieme ai militari della stazione carabinieri forestale di Melito Porto Salvo.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio