Emergenza infinita

Petilia Policastro, muore in attesa dei soccorsi: «È la seconda vittima in due settimane»

VIDEO | La Procura di Crotone ha aperto un’inchiesta e sul corpo dell’uomo, un 49enne, è stata eseguita l’autopsia per accertare se il ritardo dell'ambulanza sia stato determinante per il decesso. La denuncia del sindaco: «Il nostro territorio in totale abbandono» (ASCOLTA L'AUDIO)

di Francesca Caiazzo
9 novembre 2021
21:55

La Procura di Crotone ha aperto un’inchiesta sulla morte di Domenico Rizza, 49 anni, di Petilia Policastro, deceduto il 4 novembre scorso a seguito di un malore, mentre attendeva l’arrivo di un’ambulanza: l’unico mezzo in dotazione al distretto sanitario di Mesoraca sembra fosse impegnato in un’altra emergenza. Per accertare le cause del decesso e stabilire se l’uomo, sposato e padre di due figlie, poteva essere salvato da un intervento tempestivo dei soccorsi, è stata disposta l’autopsia, eseguita sabato. I familiari, assistiti dall’avvocato Amerigo Caruso, stanno valutando la possibilità di andare avanti con l’azione penale.

«Nel 2021 è inaccettabile morire in questo modo»

«È la seconda vittima in due settimane» denuncia il sindaco di Petilia Policastro, Simone Saporito, interpellato sulla vicenda, ricordando che a fine ottobre un altro uomo, Carlo Miletta di 64 anni, colpito da un infarto, è deceduto in attesa dei soccorsi.


«Il nostro territorio – aggiunge il sindaco - vive da anni un abbandono totale dal punto di vista sanitario che non si può giustificare solo con il commissariamento della sanità. Nel 2021 è inaccettabile morire in questo modo e nel più totale disservizio sanitario. Spero che il nuovo commissario alla sanità, Roberto Occhiuto, intervenga subito. Per questo come amministrazione comunale di Petilia Policastro stiamo promuovendo l'iniziativa di scrivere al presidente Occhiuto insieme a tutte le amministrazioni comunali dell'Alto Marchesato».

La raccolta fondi per acquistare defibrillatori

Intanto, a Petilia è stata promossa una raccolta fondi per acquistare alcuni defibrillatori da installare nelle piazze principali della cittadina e nelle frazioni: «La popolazione di Petilia sta dimostrando tutta la sua sensibilità e solidarietà donando risorse economiche» sottolinea il sindaco. Gli stessi familiari di Domenico Rizza, in occasione dei funerali celebrati lunedì, hanno invitato quanti hanno partecipato alla cerimonia funebre a omaggiare il proprio congiunto non con fiori, ma con una donazione per quella che ritengono una giusta causa.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top