Catanzaro, 206 tra assunzioni e stabilizzazioni all’ospedale Pugliese: il quadro completo

Dopo mesi di lavoro sulle tabelle è stata trovata una soluzione per l'enorme pletora di dipendenti in forza al nosocomio. Prevista anche la proroga di 5 mesi per 78 dipendenti a tempo determinato

66
di Luana  Costa
11 maggio 2020
18:08
Una manifestazione dei precari del Pugliese
Una manifestazione dei precari del Pugliese

L'ufficialità arriverà solo domani attraverso la pubblicazione delle apposite delibere ma nella sede amministrativa dell'azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro sembra si sia finalmente trovata la quadratura del cerchio sulle nuove assunzioni e sulle stabilizzazioni del personale in servizio nei reparti ospedalieri. Una selva davvero intricata che è andata aggrovigliandosi nel corso degli anni gonfiando organici di personale soprattutto assunto in sostituzione di altre unità lavorative ma poi rimaste per mesi e mesi a coprire turni di medici e infermieri nei fatti rientrati in servizio.

Centinaia tra nuove assunzioni e stabilizzazioni

Complessivamente, saranno 78 i dipendenti a tempo determinato che beneficeranno della proroga dei contratti per 5 mesi e impiegati nel servizio Covid, 47 le stabilizzazioni con passaggio da contratto a tempo determinato a tempo indeterminato e 159 le nuove assunzioni ottenute attraverso lo scorrimento delle graduatorie.

 

LEGGI ANCHE: Precari della sanità, al Pugliese di Catanzaro proroga per altri cinque mesi

Gli infermieri

Il contingente più alto di personale che sarà stabilizzato, che entrerà finalmente da "titolare" nelle corsie ospedaliere o il cui contratto sarà semplicemente prorogato è rappresentato dagli infermieri. L'ospedale Pugliese ha effettuato nei giorni scorsi una ricognizione sul personale assunto a tempo determinato che conta allo stato 104 dipendenti. Di questi 59 non hanno ancora maturato i requisiti per la stabilizzazione e saranno impiegati nel servizio Covid sfruttando una proroga del contratto concessa dai vertici aziendali di 5 mesi. Si tratta di 34 dipendenti che matureranno i requisiti ai fini della stabilizzazione solo a dicembre del 2020 e altri 25 che sono stati assunti nel corso degli anni per sostituire altro personale ma rimasto anche dopo il rientro del titolare. Un ulteriore gruppo di 37 infermieri ha invece maturato i requisiti per la stabilizzazione entro il dicembre 2019 e saranno assunti a tempo indeterminato. A questi si aggiungeranno 69 nuove assunzioni a tempo indeterminato effettuate attraverso lo scorrimento della graduatoria ancora in vigore.

Gli operatori sociosanitari 

Molti di meno gli operatori sociosanitari presenti nell'organico dell'ospedale con contratto a tempo determinato: in tutto 43. Di questi 10 assunti per sostituire altro personale ma poi rimasti a coprire turni saranno impiegati nel servizio Covid e sfrutteranno una proroga di 5 mesi del contratto concesso dai vertici aziendali. Due avendo maturato i requisiti per la stabilizzazione entro dicembre 2019 saranno assunti a tempo indeterminato. Sono 42, invece, le nuove assunzioni a tempo indeterminato che avverano per scorrimento della graduatoria. 

Le ostetriche

Esiguo il numero delle ostetriche in servizio a tempo determinato all'ospedale Pugliese: in tutto 4. Di queste 2 assunte per sostituzione beneficeranno di una proroga del contratto di 5 mesi e saranno impiegate nel servizio Covid, 2 saranno assunti a tempo indeterminato avendo maturato i requisiti per la stabilizzazione a dicembre del 2019. Sono invece 2 le nuove assunzioni a tempo indeterminato e, in particolare, si tratta di due ostetriche che erano state licenziate nei mesi scorsi per il raggiungimento del limite dei 48 mesi di attività e non assunte dal policlinico universitario Mater Domini. 

I tecnici

Sono 3 i tecnici presenti nelle corsie ospedaliere con contratto a tempo determinato. Di questi, 1 assunto per sostituzione beneficerà della proroga del contratto per 5 mesi e sarà impiegato nel servizio Covid, in 2 hanno maturato i requisiti per accedere alla stabilizzazione al 31 dicembre del 2019 e firmeranno un contratto a tempo indeterminato. Saranno, invece, 16 le nuove assunzioni a tempo indeterminato ottenute attraverso lo scorrimento delle graduatorie aziendali.

I medici

Molto meno complessa, invece, la situazione dei medici. In 4 otterranno la trasformazione del contratto a tempo indeterminato per aver maturato i requisiti ai fini della stabilizzazione entro il 31 dicembre del 2019, in 2 idonei delle graduatorie risultano invece vincitori di mobilità aziendale mentre in 6 assunti per sostituzione ma rimasti anche oltre il rientro del titolare beneficeranno della proroga del contratto per 5 mesi e saranno impiegati nel servizio Covid. Saranno invece 28 le nuove assunzioni tra i camici bianchi.

Nessuno resterà a casa

Dopo mesi e mesi di lavoro sulle tabelle si è riusciti a trovare una soluzione per l'enorme pletora di dipendenti assunti all'ospedale Pugliese attraverso le più disparate forme. Una direttiva che è espressione della volontà del commissario straordinario, Giuseppe Zuccatelli, deciso fin dall'inizio a non mandare a casa nessuno. Nei fatti anche coloro che non hanno maturato i requisiti per la stabilizzazione e per i quali era stato richiesto un parare al dipartimento della Funzione pubblica hanno strappato una proroga del contratto di 5 mesi. Valida anche per il personale che rivestiva la posizione assai scomoda delle sostituzioni, ossia personale assunto per sostituire per qualche settimana o mese dipendenti in aspettativa o in malattia ma rimasti sine die negli organici dell'ospedale.  

 

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio