Piazzi Bilotti, sit-in dei lavoratori davanti al Comune di Cosenza

Gli operai delle ditte lamentano i costanti ritardi nel pagamento delle spettanze. Simone Celebre (Fillea Cgil): «I lavoratori vanno a lavorare ma alla fine del mese devono essere retribuiti»

20 settembre 2016
12:06

Non ricevono le spettanze né il versamento dei contributi alla cassa edile da diversi mesi. Sono i dipendenti della Barbieri e di altre aziende subappaltatrici dei lavori di Piazza Bilotti a Cosenza. Questa mattina, assistiti dai rappresentanti sindacali, si sono ritrovati davanti a Palazzo dei Bruzi per manifestare e chiedere di essere ricevuti dal sindaco Occhiuto, in quanto il Comune è la stazione appaltante dell'opera. Le ditte lamentano una mancanza di liquidità dovuta ai ritardi nel pagamento dello stato di avanzamento lavori, ma gli operai ricordano che non possono essere loro a sobbarcarsi il rischio di impresa.

 


«Siamo qui perché intendiamo sensibilizzare il sindaco su questo tema dei ritardati pagamenti degli stipendi, affinché si individui una soluzione – spiega Simone Celebre, rappresentante della Fillea Cgil – questi operai avanzano mensilità, contributi, Tfr. E dopo varie richieste di incontro non abbiamo ricevuto a tutt'oggi alcuna risposta. La ditta dice che al prossimo SAL provvederà a rimettersi in pari».


Presente anche Franco De Vuono della Filca Cisl: «I lavoratori vanno a lavorare ma alla fine del mese devono essere retribuiti. Invece, dal primo giorno che questo cantiere ha aperto, non sono mai stati rispettati i pagamenti. Potete intervistare chi volete – aggiunge – Non troverete una persona che ha ricevuto puntualmente lo stipendio. E questo è inaccettabile».


Salvatore Bruno

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top