Pic-nic all'aperto nel Cosentino, otto giovani sanzionati dai carabinieri

Controlli straordinari nel weekend di Pasqua condotti dalla compagnia di Rogliano nei comuni della valle del Savuto. Multe anche a un gruppo di persone intente a giocare a carte in una cantina clandestina

52
di Salvatore Bruno
6 aprile 2021
15:11
La compagnia carabinieri di Rogliano
La compagnia carabinieri di Rogliano

I controlli straordinari coordinati dalla compagnia carabinieri di Rogliano per il weekend di Pasqua, finalizzati a prevenire e sanzionare comportamenti scorretti in violazione delle norme anti-Covid, hanno interessato l'intera Valle del Savuto.

Tavola imbandita nel parco

Già nel pomeriggio di sabato, a Grimaldi, i militari della locale stazione sono intervenuti in località Parco della Foce, dove otto giovani di età compresa tra i 21 ed i 26 anni, privi di mascherina, stavano partecipando ad un pic-nic all'aperto davanti ad una tavola apparecchiata di cibi e bevande in abbondanza. Per ognuno è stata elevata una sanzione pecuniaria. Tre le infrazioni contestate: spostamento nell'ambito del comune senza giustificato motivo, mancato rispetto del divieto di assembramento, mancato rispetto dell'obbligo di indossare dispositivi di protezione individuali.


Alla ricerca di un gelato

Nel giorno di Pasquetta invece, i carabinieri della stazione di Parenti hanno fermato cinque persone, tutte note alle forze dell'ordine per i loro molteplici precedenti giudiziari, le quali a bordo di un'auto girovagavano tra Bocca di Piazza, nel comune di Parenti, e località Spineto di Aprigliano. Sottoposti a controllo si sono giustificati sostenendo di aver travalicato il confine comunale alla ricerca di un gelato. Successivi accertamenti hanno però consentito di appurare come gli esercizi da loro indicati nel piccolo comune silano fossero tutti regolarmente aperti e come gli stessi non vi si fossero mai fisicamente presentati. Per questo è stata loro contestata la sanzione pecuniaria sia per lo sconfinamento ingiustificato sia per il mancato rispetto del divieto di assembramento, vigente per le persone non conviventi anche a bordo degli autoveicoli.

Il ritrovo clandestino

Sempre nel pomeriggio di Pasquetta, a Rogliano, i carabinieri, allertati da un collega libero dal servizio, sono intervenuti in un vicolo del centro storico all'interno di una cantina rivelatasi un luogo di ritrovo clandestino. Al loro arrivo i militari hanno trovato una decina di persone, tra cui pure anziani, impegnate a giocare a carte, consumare cibi e bevande e a fumare assembrati e senza mascherine. Ulteriori sanzioni sono state elevate per violazioni del coprifuoco notturno sia nella notte di domenica che in quella di lunedì. I controlli nei confronti dei luoghi di ritrovo delle persone di tutte le età proseguiranno a ritmo serrato anche nei prossimi giorni, al fine di scoraggiare ulteriori comportamenti lesivi della salute pubblica.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top