La decisione

Platì, la Cassazione dichiara incandidabile il sindaco Sergi: venne eletto nel 2020

La Prefettura ha intimato al presidente del consiglio comunale di convocare il civico consesso per deliberare la decadenza del primo cittadino, la cui amministrazione venne sciolta per infiltrazioni mafiose nel 2016

47
di Ilario  Balì
26 agosto 2022
11:23
Nel riquadro Rosario Sergi
Nel riquadro Rosario Sergi

A seguito di un’ordinanza della Corte di Cassazione, il sindaco di Platì Rosario Sergi è stato dichiarato incandidabile. Per questo, la Prefettura di Reggio Calabria, con provvedimento dello scorso 23 agosto, ha intimato al presidente del consiglio comunale del piccolo centro aspromontano Paolo Ferrara di convocare il civico consesso al fine di deliberare la decadenza dalla carica di primo cittadino di Sergi.

Secondo i giudici supremi il primo cittadino, eletto una prima volta nel 2016 e la cui amministrazione venne sciolta per infiltrazioni mafiose, non poteva essere candidato alle successive elezioni regionali, comunali e provinciali, come da relazione della Prefettura di Reggio.


Rosario Sergi era stato riconfermato sulla poltrona di primo cittadino con il 78,12% dei consensi alle elezioni comunali nell’ottobre 2020. Adesso può scegliere se dimettersi o presentare ricorso, per continuare ad esercitare le funzioni di sindaco fino al prossimo verdetto.

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top