Violenza sessuale su una vigilessa, chiesta la sospensione per un agente

I fatti a Catanzaro. Avviso di garanzia anche per  il comandante della polizia municipale accusato di reati contro la pubblica amministrazione e concussione

68
di L. C.
26 luglio 2019
19:41

È attesa nei prossimi giorni la decisione del Gip del Tribunale di Catanzaro, Francesca Pizii, che dovrà decidere sulla richiesta d'interdizione dai pubblici uffici che porta la duplice firma del pm, Stefania Paparazzo, e del procuratore aggiunto, Vincenzo Capomolla, nei confronti dell'agente della polizia municipale di Catanzaro, Salvatore Tarantino, accusato di violenza sessuale nei confronti di una vigilessa. La Procura ha chiesto l'interdizione dai pubblici uffici per la durata di un anno e sei mesi e nella giornata di ieri si è svolto l'interrogatorio di garanzia per i due imputati. Un avviso di garanzia è stato notificato anche al comandante della polizia municipale, Giuseppe Antonio Salerno, accusato di reati contro la pubblica amministrazione e concussione. In particolare, la violenza sessuale si sarebbe consumato nel tentativo andato a buon fine ma non consensuale di baciare la vigilessa, che ha denunciato l'episodio da cui poi sono scaturite le indagini. Nei prossimi giorni il Gip dovrà decidere se confermare o rigettare la richiesta di misura interdittiva avanzata dalla Procura. Nel corso dell'interrogatorio di garanzia che si è svolto nella giornata di ieri gli avvocati Antonio Lomonaco e Carlo Petitto, si sono opposti alla richiesta sostenendo che non vi siano gravi indizi di colpevolezza, tali da giustificare l'applicazione della misura interdittiva.

 

l.c.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio