Coronavirus, la Prefettura annulla l'ordinanza del sindaco “sceriffo” di Malvito

Illegittimo imporre il divieto di entrata sul territorio comunale ai cittadini provenienti dal zona rossa, ritenuta focolaio della diffusione del Covid-19 . Provvedimento di censura anche per Fagnano Castello

149
di Salvatore Bruno
27 febbraio 2020
14:46

La Prefettura di Cosenza ha notificato ai municipi di Malvito e Fagnano Castello un provvedimento di annullamento delle ordinanze sindacali pubblicate sull'Albo Pretorio, con le quali le due amministrazioni avevano disposto il divieto di entrata nel territorio comunale per i soggetti provenienti dagli undici centri ricadenti nella cosiddetta zona rossa, ritenuta focolaio della diffusione del coronavirus.

Provvedimenti criticati

Come si ricorderà, il comune di Malvito, in particolare, in un primo momento aveva addirittura deciso di vietare l'ingresso a tutte le persone transitate, dopo il 20 febbraio, in una qualsiasi località delle regioni Lombardia e Veneto, restrizione poi rimodulata in seguito al bubbone mediatico scatenato dalla denuncia del consigliere di minoranza Fausto Amatuzzo.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio