Il corteo

Presunte molestie al liceo di Castrolibero, più di mille studenti in piazza a Cosenza: «No agli abusi»

VIDEO | La manifestazione è partita da Piazza Loreto e raggiungerà il centro. Presenti ragazzi da tutta la Calabria per esprimere vicinanza agli allievi del Valentini-Majorana e per protestare contro l'alternanza scuola-lavoro contestualmente ad altre città italiane

24
di Redazione
18 febbraio 2022
10:50

Sono più di mille gli studenti scesi in piazza a Cosenza, questa mattina, a sostegno dei ragazzi del liceo "Valentini-Majorana" di Castrolibero dove si sarebbero verificati casi di molestie a sfondo sessuale, ai danni di alcune studentesse, da parte di un docente. Gli studenti, che dal 5 febbraio occupano la scuola, espongono striscioni e gridano slogan contro gli abusi sessuali ma anche contro l'alternanza scuola-lavoro. Contestualmente, in tutta Italia, infatti, si stanno tenendo cortei e presidi degli studenti dopo la morte di un 16enne di Ancona durante uno stage

Il corteo è partito da Piazza Loreto per raggiungere il centro della città. Presenti anche ragazzi in rappresentanza di alcuni istituti di altre province della Calabria. Al riguardo, i manifestanti hanno riferito che alcuni dirigenti scolastici avrebbero diffidato gli studenti a non prendere parte alla manifestazione minacciando provvedimenti disciplinari. Il corteo è seguito da un notevole dispiegamento di forze dell'ordine. "No agli abusi", "La scuola non deve essere il luogo degli abusi", "No ai padroni" alcune delle frasi scritte sugli striscioni. 


Alla manifestazione stanno partecipando anche la deputata del Pd Enza Bruno Bossio, il sindaco di Cosenza Franz Caruso e rappresentati sindacali della Cgil e dell'Usb.

Davanti al provveditorato agli studi di Cosenza il corteo si è fermato e qui la ragazza che per prima ha denunciato su Instagram le presunte molestie ha ribadito pubblicamente le sue accuse nei confronti del professore di matematica e fisica. «Mi chiamava panterona», ha detto, riferendo anche di essere stata palpeggiata. Poi la giovane si è rivolta alla preside invitandola ad essere più attenta agli studenti: «Basta fare la manager, bisogna prendersi cura degli studenti». La giovane ha anche denunciato un caso di "revenge porn" subìto a cui l'avrebbe sottoposta un suo ex fidanzato diffondendo sui social immagini che li ritraevano in atteggiamenti intimi.

Gli studenti raggiungeranno ora il Municipio dove terranno un'assemblea.

Intanto al "Valentini-Majorana" di Castrolibero sono gli ultimi giorni di occupazione: gli studenti, dopo aver appreso la notizia della sostituzione della dirigente scolastica Iolanda Maletta, hanno comunicato che lunedì riprenderanno a seguire le lezioni.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top