L’incubo dello stalking resiste sotto una coltre di paura e vergogna

VIDEO | È uno dei dati emersi dal bilancio sociale presentato dalla Questura di Catanzaro per l'anno 2018. Diminuiscono i reati di violenza sessuale. Sulla stessa linea dell’anno precedente invece il numero dei furti e delle rapine

di Rossella  Galati
31 gennaio 2019
13:59
1

Diminuiscono i reati di violenza sessuale in provincia di Catanzaro, che da 24 nel 2017 sono passati a 19 nel 2018, e aumentano le denunce alla Polizia di Stato. Resta stabile invece il dato relativo ai furti che sono stati 4150 nel 2017, 4154 nel 2018. Stesso discorso per le rapine che se nel 2017 sono state 46, nel 2018 sono state 50. Sono alcuni dei dati emersi dal Bilancio Sociale presentato dalla Questura di Catanzaro per l'anno 2018.

A illustrare i risultati dell'attività svolta il questore Amalia Di Ruocco, il capo Gabinetto Anna Palmisano, il dirigente della divisione anticrimine Francesco Nannucci, il capo della squadra mobile Marco Chiacchiera, il capo della Digos Fabio Germani, il dirigente del commissariato di Lamezia Terme Alessandro Tocco, la dirigente dell'ufficio immigrazione Concetta Amendola, il dirigente dell'ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico Giacomo Cimarrusti.  Dal bilancio emerge anche che lo stalking continua ad essere un reato non abbastanza denunciato dalle vittime, nonostante le campagne di sensibilizzazioneper vari motivi: paura, vergogna, mancanza di mezzi di sostentamento.

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio