La sentenza

Quinta Bolgia, confische e risarcimento danni a carico di servizi ambulanze e funebri di Lamezia

Il Gup del Tribunale di Catanzaro ha disposto la condanna anche alla liquidazione nei confronti delle parti civili di ventimila euro: Regione Calabria, Comune, associazione Antiracket e Asp 

55
di Luana  Costa
29 settembre 2021
14:35

Confische e risarcimenti dei danni. Il Gup del Tribunale di Catanzaro, Paola Ciriaco, ha disposto la condanna al pagamento della sanzione pecuniaria del valore di 206mila euro nei confronti delle società la Pietà Putrino, Croce Rossa Putrino, Putrino Service e Rocca Servizi dichiarati responsabili degli illeciti amministrativi. 

L'inchiesta Quinta Bolgia

L'inchiesta è Quinta Bolgia - istruita dalla Dda di Catanzaro - che aveva documentato la presenza di differenti gruppi societari - operanti nel settore delle onoranze funebri e dei servizi sanitari - all'interno dell'ospedale di Lamezia Terme finalizzati all'accaparramento con modalità mafiose della totalità del mercato. Le società avrebbero formato una sorta di cartello duopolistico tendente all'esclusione dal mercato delle altre ditte operanti nel settore. Questa mattina è stata emessa sentenza di condanna nei confronti di 8 imputati giudicati con rito abbreviato.


Confisca

Il Gup ha ordinato la confisca alla società Croce Rosa Putrino - esercente attività di servizi ambulanze e pompe funebri - con sede a Lamezia Terme di quattro unità locali site in:

  1. Pianopoli
  2. San Pietro a Maida
  3. Soveria Mannelli
  4. Lamezia Terme

E l’intero capitale sociale così composto:

  1. Diego Putrino titolare della quota societaria pari all’80% del capitale sociale
  2. Giovannina Guadagnuolo, titolare della quota societaria al 20% del capitale sociale, nonché il relativo complesso aziendale composto da 9 fabbricati, 3 terreni e 16 autoveicoli tra ambulanze, autocarri funebri e autovetture.

Ha inoltre ordinato la confisca alla società Putrino Service - esercente l’attività di commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici - dell’intero capitale sociale così composto:

  1. Diego Putrino, titolare della quota societaria pari al 50%
  2. Mariolina Putrino, titolare della quota societaria pari al 50%

Risarcimento danni

Ha disposto per Antonio Franco Di Spena, Pietro Putrino, Diego Putrino (67), Diego Putrino (82), Silvio Rocca, Ugo Bernardo Rocca e Vincenzo Torcasio la revoca dell’indennità di disoccupazione, dell’assegno sociale, della pensione sociale e della pensione per invalidità civile. Ha condannato Antonio Franco Di Spena, Pietro Putrino, Diego Putrino (67), Diego Putrino (82), Silvio Rocca, Ugo Bernardo Rocca, Vincenzo Torcasio al risarcimento dei danni in favore della costituita parte civile Vescio Funeral Home. Ha condannato Antonio Franco Di Spena, Pietro Putrino, Dieco Putrino (67), Diego Putrino (82), Silvio Rocca, Ugo Bernardo Rocca, Vincenzo Torcasio nonché la Pietà Putrino, Croce Rosa Putrino, Service Putrino, Rocca Servizi al risarcimento dei danni del valore di 20mila euro in favore delle costituite parti civili: Regione Calabria, Comune di Lamezia Terme, associazione Antiracket di Lamezia Terme, Asp di Catanzaro.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top