La sentenza

Reggio Calabria, condannato a 9 mesi di carcere l’ex presidente del Museo della ’ndrangheta

La decisione del Tribunale della città metropolitana ha inflitto la pena a Claudio La Camera. È accusato di truffa aggravata per aver presentato fatture false

16
di Redazione
17 dicembre 2021
22:38
Claudio La Camera
Claudio La Camera

L'ex presidente del Museo della 'ndrangheta, Claudio La Camera, è stato condannato a 9 mesi di carcere per truffa aggravata e falso.

Lo ha deciso il Tribunale di Reggio Calabria che oggi ha emesso la sentenza condannando La Camera in qualità rappresentante legale pro-tempore dell'Associazione Antigone - Osservatorio sulla ndrangheta. Il capo di imputazione, per il quale è stato ritenuto colpevole, si riferisce al progetto Criminal Economies finanziato con circa 100mila euro dalla Regione Calabria per l'organizzazione della "Conferenza internazionale sulla confisca dei beni sequestrati alla criminalità organizzata transnazionale".


Per la Procura sarebbe stata una truffa per la quale sarebbero state presentate fatture false dall'associazione antimafia presieduta da La Camera che, invece, è stato assolto per un'altra truffa. Per sei capi di imputazione, infine, il Tribunale ha dichiarato la prescrizione.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top