Reggio Calabria, in 5 al ristorante nonostante la zona arancione: sanzionati

All'aeroporto Tito Minniti altre quattro persone sono state denunciate per aver falsamente dichiarato di "lavorare per Skai" nell'autocertificazione presentata prima di partire per Milano

148
di Redazione
18 gennaio 2021
10:10

Non si fermano i controlli della Polizia di Stato nell'ambito dei servizi specificamente predisposti per la verifica del rispetto delle prescrizioni in materia di distanziamento
sociale e di chiusura degli esercizi commerciali. Diverse sono state le persone sanzionate nella settimana appena conclusa.

Cinque persone sono state sanzionate a Reggio Calabria perché beccate all’interno di un ristorante del centro cittadino, intenti a consumare il pasto senza tener conto delle prescrizioni legislative previste per le zone arancioni.


Inoltre, presso l’aeroporto Tito Minniti in quattro sono stati denunciati poiché, all’atto della partenza per Milano, hanno indicato sull’autocertificazione di “lavorare per Skai”. Gli operatori, insospettiti dal grossolano errore, hanno svolto gli opportuni accertamenti appurando che era stato dichiarato il falso, ed i soggetti, che non avevano alcun rapporto lavorativo con Sky, sono stati denunciati per falsità ideologica commessi dal privato in atto pubblico.

L’attività degli Agenti della Polizia di Stato si estende inoltre da settimane alla zona portuale di Villa San Giovanni, ove è quotidianamente svolto il servizio di controllo agli imbarcaderi e dove, da ultimo, un uomo e una donna sono stati fermati e sanzionati ai sensi dell’art. 4 co. 1 DL 25 marzo 2020, poiché si sono opposti al controllo di polizia e sono pertanto stati accompagnati in Questura e denunciati per resistenza a pubblico ufficiale, interruzione di pubblico servizio, ed inosservanza dei provvedimenti di autorità.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio