Reggio Calabria, ruba tablet e contanti in un negozio: fermato 15enne

Non nuovo a reati del genere, è stato riconosciuto dai poliziotti grazie alle immagini della videosorveglianza. Gli agenti sono anche intervenuti dopo la segnalazione di un'auto rubata un anno fa: arrestato 38enne pluripregiudicato

5
di Redazione
20 gennaio 2021
09:18

Gli Agenti della Polizia di Stato sono intervenuti presso un esercizio commerciale della centrale via Possidonea a Reggio Calabria, poiché vi si era introdotto un soggetto che, approfittando di un momento di distrazione del titolare del negozio, aveva rubato un tablet ed il contenuto della cassa. Dalla visione delle immagini delle telecamere di videosorveglianza, i poliziotti hanno potuto individuare l’autore del furto, riconoscendolo quale persona nota per essersi resa più volte protagonista di fatti di reato contro il patrimonio.

Si tratta di un quindicenne del posto, poco dopo individuato in piazza Garibaldi, in compagnia di un coetaneo. Perquisito, è stato trovato in possesso del tablet di cui era stato denunciato il furto, ed il suo accompagnatore è stato trovato in possesso di I-Phone che ugualmente è risultato rubato. Gli oggetti sono stati restituiti ai legittimi proprietari, ed i minori, su disposizione della competente procura, sono stati affidati ai genitori.


Ancora nel centro cittadino, in piazza Sant’Agostino, il personale Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico è intervenuto in seguito alla segnalazione di un uomo, che asseriva aver riconosciuto l’autovettura di proprietà di sua cugina, rubata circa un anno fa. I poliziotti hanno intercettato il veicolo, ed il soggetto alla guida, dopo aver percorso in maniera molto pericolosa alcune strade del centro, ha abbandonato l’autovettura per darsi alla fuga.

Prontamente fermato dalla pattuglia, è stato tratto in arresto e condotto presso gli Uffici della Questura ove è stato identificato quale 38enne reggino pluripregiudicato, con sorveglianza speciale e obbligo di soggiorno in atto a Reggio Calabria. L’autovettura è stata riconsegnata alla proprietaria, e l’arresto è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria, che in sede di giudizio direttissimo ha stabilito il regime degli arresti domiciliare.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top